Invasione della privacy e gravi danni strutturali: i droni rappresentano una minaccia significativa per i superyacht e i loro occupanti. Per fortuna, c’è un modo per contrastare questo tipo di attacco: la difesa con i droni.

Questa soluzione non solo aiuta a combattere un sistema UAS, ma garantisce anche l’integrità dei dati per prevenire falsi allarmi costosi e controproducenti.

Ma qual è il metodo più efficace per costruire uno scudo di sicurezza virtuale attorno a una nave?

Andiamo a dare un’occhiata.

Superyacht: perché hanno bisogno della difesa dai droni

La difesa dei droni è diventata un imperativo per i superyacht per una serie di motivi.

Violazione della privacy

Sontuosi e lussuosi, i superyacht sono una grande attrazione per i ricchi e famosi. A loro volta, questi palazzi galleggianti offrono una ricca selezione per i paparazzi, alla ricerca di quella ripresa aerea stellare di una celebrità.

Tale violazione della privacy è forse la ragione più significativa per implementare la difesa dei droni a bordo di uno yacht, proteggendo l’integrità dei passeggeri VIP e avvisandoli di un drone che potrebbe scattare foto o video.

Anche i paparazzi non sono l’unico problema. I droni possono essere utilizzati anche per missioni di ricognizione da parte dei pirati che pianificano il rapimento di un individuo di alto profilo o preparano una rapina di alto valore.

Danni strutturali: attacco dannoso e incidenti non intenzionali

Un drone può essere utilizzato come missile volante per causare danni significativi a un bene prezioso, come uno yacht.

Gli UAS dannosi possono anche essere equipaggiati con carichi utili ed esplosivi ostili per causare ulteriore distruzione.

C’è anche uno scenario più innocente, ma non meno grave, in cui un drone si scontra involontariamente con uno yacht.

Scenari di attacco multipli

Uno yacht è fortemente esposto a un attacco di droni in una varietà di situazioni, sia mentre la nave è in transito, all’ancora in mare o ormeggiata in porto.

In quanto tale, una minaccia di droni è sempre presente.

Migliore tecnologia dei droni

La tecnologia dei droni ha accelerato a un ritmo rapido negli ultimi anni e questo non mostra segni di rallentamento.

I droni ora possono essere pilotati più lontano e più facilmente di prima, mentre le telecamere di qualità migliore catturano immagini cristalline. I droni dotati di potenti telecamere con zoom non favoriscono il problema; raccogliere filmati da più lontano, dimostrando così la necessità di un sistema di rilevamento dei droni a lungo raggio.

Anche i droni sono diventati più piccoli, il che significa che rilevarli ad occhio nudo può essere un compito estremamente difficile o essere individuati quando è troppo tardi. Un sistema di rilevamento consente di allertare tempestivamente i droni vicini nello spazio aereo.

Contrastare un attacco di droni su un superyacht

Installare la difesa con droni a bordo di uno yacht, sia in retrospettiva che in fase di costruzione della barca, è il modo migliore per fermare un attacco o prevenire l’invasione della privacy da parte di un UAS.

Un sistema di difesa dei droni fornisce l’acquisizione di dati in tempo reale per consentire l’identificazione precoce di un drone in avvicinamento, dando tempo per misurare i livelli di minaccia e intraprendere le azioni appropriate.

Per gli yacht, si può installare server di bordo a cui è possibile accedere da qualsiasi dispositivo smart/computer di bordo tramite la rete Wi-Fi dello yacht, senza che sia necessaria una rete esterna. Le notifiche in tempo reale possono anche essere impostate per fornire allarmi istantanei a più smartphone con app Android.

La difesa dai droni comprende due elementi chiave: notifica/rilevamento, seguiti da contromisure, se necessario. Si prega di notare che è importante essere chiari sulle questioni legali relative alle contromisure nella specifica regione di impiego.

Una gamma di tecnologie è disponibile in queste due aree:

Rilevamento:

MetodoCome aiuta
Rilevatori di radiofrequenza (RF)Questi sistemi passivi scansionano lo spazio aereo alla ricerca di bande di frequenza dei droni, rilevando un collegamento di comunicazione tra il drone e il controllore/pilota. Alcuni forniscono i dettagli chiave dell’ID remoto, il modello del drone e i dati di telemetria.
RadarIdentifica un drone nello spazio aereo rilevando le firme radar emesse dall’aereo. Misura la direzione e la distanza del drone.
CamereCattura il movimento dei droni, utilizzando metodi basati sull’aspetto, basati sul movimento o ibridi. Le soluzioni includono telecamere per luce diurna o sensori ottici, come infrarossi/termici ed elettro-ottici.
AcusticaUtilizza un microfono o un array di microfoni per rilevare i suoni del drone e calcolarne la direzione.

Contro-UAS

MetodoCome aiuta
Emittente di disturbo del segnale del droneIl disturbo dei droni RF e GNSS interrompe la radiofrequenza o i collegamenti di comunicazione satellitare tra il drone e il suo pilota. I jammer di base tendono ad essere implementati manualmente.
Jammer intelligentiCome i jammer di base, ma queste soluzioni possono essere implementate autonomamente. Possono anche essere utilizzati per rilevare un drone dannoso, dirottando i collegamenti di comunicazione satellitare e interrompendo le capacità di navigazione di un UAS. I jammer intelligenti danno all’operatore del jammer la possibilità di rintracciare il drone fino al pilota.
Drone Catcher: Bazooka e reti antidroneUna rete antidrone impiglia gli UAS dannosi e i suoi motori, lasciandolo paralizzato. La rete può essere dispiegata tramite un bazooka anti-drone o da un drone d’attacco che spara una rete per catturare l’aereo preso di mira.

Difesa dai droni: una soluzione a più livelli

Una soluzione a più livelli garantisce il tipo più completo e robusto di difesa dai droni.

Questo metodo di protezione combina numerose tecnologie per rilevare una gamma più ampia di droni, garantisce l’integrità dei dati per ridurre la probabilità di falsi positivi e combina tecniche di rilevamento con strategie di mitigazione.

Queste soluzioni entrano in gioco in diverse fasi di una strategia di difesa dei droni. Queste fasi sono:

  1. Rileva: avviso emesso quando il drone viola un’area georecintata o entra nello spazio aereo.
  2. Classifica: identifica la marca e il modello del drone (comprese le capacità della fotocamera e può trasportare un carico utile ostile), le dimensioni, l’altezza e la distanza da percorrere.
  3. Traccia: monitora il percorso del drone e ottieni le posizioni GPS dell’aereo e del pilota.
  4. Risponde: individuare il pilota, sequestrare proprietà o intraprendere un’azione alternativa, come la rimozione.
  5. Impara: tramite l’analisi: era lo stesso drone/pilota? Una rotta particolare o un passeggero di alto profilo viene costantemente preso di mira?

Una soluzione a più livelli può essere combinata da un software di livello intermedio, con automazione completa e monitoraggio/avvisi remoti o localizzati.

Questa strategia multilivello significa che una soluzione può essere costruita in un approccio graduale, a seconda delle necessità e/o del budget.

Iniziare con il rilevamento e costruire da lì è un approccio consigliato.

Una strategia graduale suggerita per un superyacht si presenta così:

  • Livello 1: rilevamento drone RF con server di bordo (accessibile tramite Wi-Fi di bordo) e sistema di allerta localizzato.
  • Livello 2: sensori RF aggiuntivi per rilevare una gamma più ampia di droni e avvisi di riferimento incrociato.
  • Livello 3: Radar per accompagnare i sensori RF.
  • Livello 4: soluzioni contro gli UAS.

I livelli da 2 a 4 sono integrati tramite un software di livello intermedio.

Difesa dei droni per i superyacht: riepilogo

Che si tratti di invasione della privacy o danni strutturali, la minaccia dei droni per i superyacht è molto reale.

L’implementazione della difesa dei droni è una strategia fondamentale per mitigare questo problema, fornendo avvisi precoci su un drone nelle vicinanze per dare abbastanza tempo per valutare la situazione e intraprendere le azioni necessarie.

I rilevatori RF, come per esempio il sistema DJI Aeroscope, forniscono una base solida e affidabile da cui partire per costruire una soluzione di difesa dei droni.

Per pianificare la tua strategia, contatta il team di Elite Consulting per maggiori informazioni a [email protected]

Questo elemento è stato inserito in Blog e taggato .

Lascia un commento