I vigili del fuoco di Los Angeles e DJI collaborano per studiare nuove tecnologie sui droni da applicare nella pubblica sicurezza

dji_lafd

L’agenzia continua con il piano strategico pluriennale per l’utilizzo di droni nel salvataggio di vite umane

DJI, leader mondiale nel settore dei droni civili e della tecnologia di fotografie aeree, ha annunciato oggi una partnership con il Los Angeles Fire Department (LAFD) per creare, testare e implementare la tecnologia dei droni DJI come strumento di risposta e preparazione alle emergenze. L’accordo sancisce una delle più grandi partnership di DJI con un’agenzia antincendio negli Stati Uniti e fornirà al LAFD l’accesso a nuove tecnologie, formazione e supporto per incorporare l’innovativa tecnologia dei droni nelle loro operazioni.

“Siamo entusiasti di rafforzare la nostra partnership con LAFD, una delle principali agenzie di sicurezza pubblica della nazione, per aiutarli a sfruttare la tecnologia dei droni DJI costruita appositamente per il settore della sicurezza pubblica“, ha affermato Bill Chen, responsabile delle partnership aziendali. “Attraverso la nostra reciproca collaborazione, DJI riceverà preziose informazioni su come possono schierarsi i suoi droni in situazioni di emergenza in uno degli ambienti urbani più complessi della nazione. Questa intuizione ci consentirà di continuare a perfezionare e sviluppare nuove tecnologie che consentiranno al LAFD e alle principali agenzie di sicurezza pubblica di tutto il mondo di ricevere il maggior valore dalla tecnologia dei droni salva-vita”.

Attraverso questo accordo, il LAFD continuerà a implementare e testare la tecnologia dei droni sviluppata da DJI per il settore dei servizi antincendio e di soccorso. Fino a oggi, l’agenzia ha utilizzato i droni in oltre 175 missioni legate a incidenti, grazie a velivoli DJI come il Matrice 200, il Matrice 600 e la serie del DJI Phantom 4 Pro, che sono dotati di telecamere termiche che sono in grado di fornire video e dati in tempo reale dell’incidente. La tecnologia dei droni DJI Enterprise continuerà a essere utilizzata in moltissime situazioni, tra cui l’identificazione degli hot spot e la realizzazione della mappatura aerea per aiutare a gestire il problema degli incendi boschivi, nonché incidenti in acqua e missioni di ricerca.

“Il LAFD ha lavorato con un approccio pragmatico all’adozione della tecnologia dei droni per diversi anni, tra cui lo sviluppo di politiche e procedure che definiscono chiari scenari d’uso e sensibilizzando l’opinione pubblica sui vantaggi positivi che la tecnologia dei droni può fornire ai nostri vigili del fuoco nella loro missione di proteggere i cittadini di Los Angeles”, ha detto il capo del battaglione della LAFD, Richard Fields. “Siamo entusiasti della collaborazione con DJI, perché offre al Dipartimento l’accesso ad avanguardie nel settore mondiale dei droni, come le telecamere termiche, per esempio, che aiuteranno a gestire gli incidenti grazie a una prospettiva a volo d’uccello in tempo reale. Combinare la tecnologia avanzata dei droni con nuovi strumenti software contribuirà a colmare il divario tra elicotteri e vigili del fuoco a terra, consentendoci di affrontare situazioni potenzialmente letali più rapidamente e in modo più efficace che mai”.

“Il crescente programma relativo ai droni industriali della LAFD comprende oltre 910 organizzazioni di sicurezza pubblica negli Stati Uniti che stanno installando droni per attività di salvataggio”, ha affermato Romeo Durscher, Direttore dell’Integrazione Sicurezza Pubblica presso DJI. “Mentre il programma LAFD mostra come i droni possono avere successo quando operano all’interno di vaste aree urbane, noi sappiamo che la tecnologia dei droni è preziosa per i comuni di qualsiasi dimensione”.

Leave a Reply