Gli architetti del paesaggio di Antonia Bava usano DroneDeploy, partner di DJI, per migliorare i documenti di progettazione e ridurre il tempo di documentazione del sito del 90%.

La prima volta che il paesaggista Eric Arneson ha lanciato in volo il suo nuovo drone professionale, ha subito visto il potenziale di utilizzare la fotografia UAV come strumento di progettazione. Uno studente di architettura paesaggistica al tempo, seppe che una vista d’uccello gli avrebbe permesso di vedere la terra con cui lavorava da una nuova prospettiva. Poi Eric scoprì la mappatura con i droni e rapidamente si rese conto che, invece di dare semplicemente una nuova prospettiva, il suo drone potrebbe servire come strumento di progettazione essenziale. Per gli architetti paesaggisti come Eric, la mappatura con i droni consente di risparmiare tempo e denaro snellendo il processo di rilevamento del sito. Aiuta anche i progettisti a creare piani di progettazione orto-realistici e consente ai clienti di meglio concettualizzare i progetti.

Eric Arneson ha recentemente ottenuto una laurea in architettura e il suo lavoro ha già vinto diversi premi. Come studente, ha utilizzato la mappatura con i droni per migliorare i progetti attraverso sondaggi, rendering e analisi delle terre dall’alto. Ora è un progettista presso la ditta Antonia Bava Landscape Architects di San Francisco, dove ha recentemente utilizzato DroneDeploy per creare un master plan graduale per un piano di progettazione residenziale a Sonoma County. Egli condivide come la mappatura con i droni divenne uno strumento essenziale durante il processo.

“L’apprendimento di DroneDeploy ha aumentato la mia passione per i droni in modo esponenziale. È uno strumento incredibile e non sapevo nemmeno che questo tipo di tecnologia fosse possibile”. – Il progettista dei paesaggi Eric Arneson.

Gli architetti paesaggisti usano i droni per un piano di progettazione a fasi

Sonoma County è proprio nel mezzo del paese del vino della California, con abbondanti colline e vegetazione lussureggiante. In questo contesto, Eric sta lavorando attualmente a un progetto di design del paesaggio in una residenza privata di quattro acri. Il lotto in sé è in gran parte una tela vuota, con pochi elementi paesaggistici ad eccezione di una fila di siepi e uno spargimento di alberi. I proprietari hanno incaricato Eric di creare un master plan che possa essere implementato logicamente in più fasi nel tempo.

Vedendo l’opportunità di mettere il suo drone in azione, Eric ha portato il suo drone professionale, un DJI Phantom 3 Advanced nella proprietà, dove ha trascorso circa quattro minuti in volo nel sito ad un’altitudine di 150 piedi. Ha trascorso altri minuti a catturare contorni di strutture come la casa, la serra e la piscina. Ha poi preso foto a livello del suolo per ulteriori prospettive e diverse misurazioni di riferimento in ciascuno dei quattro angoli della proprietà. In totale ha trascorso un’ora in loco.

mappa_ortomosaico

La mappatura con drone riduce il tempo di documentazione del sito del 90%

In genere, un progetto come questo inizia raccogliendo la documentazione e le misurazioni di una proprietà. Ciò comporta che Eric e un collega visitino il sito per misurare i punti chiave di riferimento sulla proprietà, come la serra, la piscina e gli orti. I punti di altitudine sono anche considerati per aiutare i progettisti a capire il grado di pendenza di una proprietà. Per il progetto di Sonoma, Eric stima che avrebbe preso a due persone circa sei ore per completare queste misurazioni, costando all’azienda dodici ore di prezioso tempo. Invece, Eric ha passato solo un’ora a volare sul sito con il suo drone professionale DJI.

Dopo aver elaborato le immagini in DroneDeploy, ha quindi applicato gli strumenti di misura integrati nel software a una mappa ortomosaica del sito, prendendo misure in pochi minuti.

Passando al livello di elevazione, è stato quindi in grado di visualizzare facilmente la variazione di grado di pendenza di 20 piedi che esiste da un’estremità della proprietà all’altra. In tutto, Eric è riuscito a risparmiare circa 11 ore di lavoro solo sulle misurazioni, raccogliendo le informazioni con più del 90% più velocemente che se non avesse usato il drone professionale.

mappa_elevazione
Mappa elevazione

L’esportazione dei dati aiuta a creare tracciati di immagini orto-realistici

La fase successiva nel workflow di documentazione del sito di Eric è stata quella di creare una traccia immagine della proprietà, delineando strade, costruendo impronte e le caratteristiche paesaggistiche esistenti. In assenza di un’opzione come la mappatura con i droni, questo processo comporterebbe l’acquisizione di immagini satellitari da Google Earth e la traccia degli elementi in AutoCAD. Tuttavia, con immagini satellitari, Eric rileva spesso che sono immagini a bassa risoluzione, il che rende il processo di creazione di un’immagine accurata molto più difficile. Aggiungete a questo il fatto che la proprietà di Sonoma include una nuova costruzione che non è ancora visibile sulle mappe satellitari.

Questa volta, Eric ha ignorato le immagini satellitari e semplicemente importato la mappa ortomosaica generata dal drone della proprietà in AutoCAD. Ha usato le misurazioni manuali che ha preso ai quattro angoli della proprietà per scalare la mappa nel programma, un processo che ha detto di aver completato in pochi minuti.

“La cosa fantastica di DroneDeploy è che produce immagini precise e nitide”, dice Eric. Grazie alla mappatura con i droni, Eric aveva una rappresentazione orto-realistica della proprietà, che poi ha usato per creare facilmente la traccia dell’immagine.

Mappa Autocad
Traccia immagine sovrapposta alla mappa ortogonale, creata in AutoCAD

La mappa del contorno generata dal drone risparmia mille dollari in costi di rilevazione territoriale

Per creare un piano di progettazione del paesaggio, Eric deve anche capire la topografia del sito, che crea generando una mappa del contorno di un piede. Ciò comporta tipicamente l’assunzione di un geometra per creare un’indagine topografica. Su una proprietà di quattro ettari, come il sito di Sonoma, Eric stima che questo costerebbe circa un migliaio di dollari e richiederebbe 5-6 ore per essere completato, essenzialmente aggiungendo un giorno intero alla linea temporale del design.

Eric ha eliminato la necessità di un rilevamento terrestre importando il modello 3D da DroneDeploy in Rhino3D a 1/1000 in scala e utilizzando il programma per generare contorni di un piede. Ci sono voluti circa trenta minuti. Utilizzando la mappatura con i droni per creare una mappa di contorno, Eric ha fatto risparmiare all’azienda mille dollari e ha accelerato il processo di progettazione per un intero giorno.

Per utenti DroneDeploy che non vogliono creare manualmente mappe di contorno, i piani aziendali, https://www.eliteconsulting.it/software/, business e pro di DronDeploy offrono un’opzione di esportazione dei contorni.

autocad_base_contorni
Base AutoCAD con contorni

Il modello 3D generato dal drone da all’architetto una migliore comprensione del sito di progettazione

Oltre a questi risparmi di costi e di tempo, Eric ha anche utilizzato il modello 3D ad alta risoluzione per ottenere una migliore comprensione del sito. “Non puoi andare in un sito una volta e capirlo. C’è molto da rilevare su una proprietà “, dice Eric. “Ora posso scorrere intorno al modello 3D in qualunque momento.”

In ultima analisi, una migliore comprensione del sito aiuta Eric a creare un design di qualità superiore e precisa. Come un ulteriore vantaggio, quando è venuto il momento di sperimentare nuove configurazioni per gli alberi esistenti della proprietà, Eric usava la funzione di annotazioni di DroneDeploy per notare le posizioni degli alberi, le specie e i diametri del tronco, mantenendo le informazioni facilmente a portata di mano per riferimento.

Modello 3D del sito
Modello 3D del sito

Documenti di design di alta qualità aiutano i clienti a concettualizzare le proposte di progetto

Alla fine della giornata, tutto il duro lavoro di Eric deve superare la prova dei propri clienti. È ancora al centro del processo di progettazione per la proprietà di Sonoma, ma prevede di utilizzare la mappa ortomosaica come base per il suo rendering finale. Utilizzerà Photoshop per aggiungere gli elementi del paesaggio previsti.

In assenza di mappatura con i droni, avrebbe dato al cliente una rappresentazione schematica del suo progetto paesaggistico proposto. Ora, invece, presenta un design ortogonale che darà loro una migliore comprensione dei suoi piani per la proprietà. Il cliente è già eccitato.

“È abbastanza eccitante vedere un drone volare in giro per la tua proprietà. E il cliente sarà veramente eccitato quando vedrà tutte le immagini. “- Eric Arneson

Eric attende con impazienza di utilizzare la mappatura con i droni nei futuri progetti di design. Quando gli viene chiesto perché altri architetti paesaggisti dovrebbero integrare la mappatura con i droni nel loro lavoro, la risposta di Eric dice tutto: “Perché no?”

Lascia un commento