Il rilevamento dei droni è molto più complicato che scattare una o due fotografie aeree e chiamarla un giorno. Devi essere sicuro che le tue immagini possano essere ridimensionate correttamente l’una con l’altra e non siano distorte. In un lavoro in cui essere fuori solo di pochi centimetri può avere un grande impatto sul tuo lavoro, farlo nel modo giusto è importante.

Un modo per garantire la qualità dell’immagine e rimuovere molte delle sfide che derivano dalla prospettiva dell’immagine è acquisire immagini ortomosaiche di un sito. Questa tecnica può essere utilizzata per creare mappe incredibilmente dettagliate. Tuttavia, dati i vincoli di costo, sono davvero i migliori solo per determinati lavori. Continua a leggere per scoprire come la mappatura dell’ortomosaico può essere utilizzata per aiutarti a migliorare il tuo gioco di rilevamento dei droni (o altri lavori UAV).

Cos’è un’immagine ortomosaica?

Un’immagine ortomosaica, nota anche come ortoimmagine, ortofoto o ortofotografia, è un’immagine aerea ad alta risoluzione scattata da un UAV. Quando unite con un software specializzato utilizzando un processo chiamato ortorettifica, queste immagini possono essere utilizzate per creare una mappa altamente dettagliata e priva di distorsioni e migliorare la visibilità dei dettagli che potrebbero non essere visibili utilizzando tecniche di fotogrammetria più comuni. L’ortorettifica rimuove la prospettiva da ogni singola immagine per creare coerenza nell’intera mappa mantenendo lo stesso livello di dettaglio dell’immagine originale.

Realizzare ortomosaici con i droni

L’ortomosaico sopra è stato costruito in DJI Terra da 64 fotografie aeree ad alta risoluzione

Realizzare ortomosaici con i droni

Le immagini ortorettificate differiscono dalle fotografie aeree standard nel modo in cui visualizzano la prospettiva. Le ortofoto vengono corrette per la prospettiva, l’inclinazione della fotocamera e la distorsione dell’obiettivo. Ciò significa che queste fotografie possono essere ridimensionate con precisione da un’immagine all’altra, rendendo le misurazioni di rilievo affidabili per le distanze reali. Detto questo, dovrai comunque utilizzare tecniche standard di rilevamento del terreno con droni come i punti di controllo a terra e il calcolo della distanza del campione di terra.

Riesci a individuare le differenze? Suggerimento: concentrarsi sui lati degli edifici

Trasformare le immagini dell’ortomosaico in mappe dell’ortomosaico

È importante notare che una singola immagine dell’ortofoto apparirà distorta e non offrirà i tipi di vantaggi che ti aspetteresti dal prodotto finito. Ogni foto aerea è presa da una prospettiva leggermente diversa e non ha valore da sola. Piuttosto, la raccolta di immagini deve essere ortorettificata insieme – con diversi angoli di ripresa e cambiamenti topografici presi in considerazione e corretti – per creare una mappa coerente. Uno dei modi più semplici per garantire questa coerenza è utilizzare un software che automatizza la traiettoria di volo del tuo drone e un carico utile in grado di scattare fotografie esattamente ai tempi e agli angoli giusti.

Oltre a utilizzare una traiettoria di volo automatizzata, avrai bisogno di un software di mappatura dei droni con funzionalità di ortomosaico, come DJI Terra. Con Terra puoi generare un ortomosaico 2D di un’area impostata in tempo reale, rendendolo il software ideale per progetti urgenti. Il programma esegue anche ricostruzioni 2D rapide e precise. Altre funzionalità includono la mappatura e la ricostruzione 3D, l’elaborazione LiDAR e l’analisi dei dati.

Realizzare ortomosaici con i droni

Immagini ortomosaiche nel rilievo

Le mappe ortomosaiche offrono diversi vantaggi rispetto alle normali foto aeree, tuttavia, un’immagine di altissima qualità potrebbe non essere necessaria per ogni lavoro di rilevamento, soprattutto considerando il prezzo potenzialmente più alto. Le mappe ortomosaiche sono preziose per i topografi perché mancano di distorsione e non sono influenzate da fattori come la prospettiva. Sono anche facili da trasformare in risorse 3D interattive. Per i cantieri che richiedono mappe scalabili con dettagli coerenti in tutto, l’opzione ortomosaico è semplicemente impareggiabile.

La mappatura dell’ortomosaico ha i suoi svantaggi. Lo stile di modellazione richiede immagini molto più ravvicinate, che richiedono di far volare il drone più vicino al suolo. Questo potrebbe richiedere più tempo rispetto ad altri metodi. Inoltre, il tipo di dettaglio dell’immagine che è il marchio di fabbrica della mappatura ortomosaica a volte non è necessario. Ad esempio, se stai solo cercando di determinare il confine di un pezzo di terra o hai solo bisogno di un’immagine dettagliata di un’area specifica, una mappa ortomosaica probabilmente offrirà molto poco.

Altri usi per le mappe ortomosaiche

Il rilievo non è l’unico settore che può trarre vantaggio dall’uso delle ortoimmagini. Alcuni dei settori più comuni che utilizzano le mappe orto includono:

Agricoltura: l’acquisizione di più ortoimmagini nel tempo può consentire agli agricoltori di individuare i modelli di crescita delle loro colture nel tempo. Ciò è particolarmente importante per monitorare la salute delle colture.
Forze dell’ordine: agenti di polizia e vigili del fuoco utilizzano la mappatura degli UAV per mappare le aree trafficate e le scene del crimine. Con il loro livello di dettaglio più elevato, una mappa orto potrebbe essere in grado di catturare dettagli importanti che altrimenti andrebbero persi.
Immobili: le mappe ortomosaiche degli immobili possono essere trasformate in tour virtuali interattivi. Questa funzione era particolarmente importante durante il culmine della pandemia di COVID-19, quando i tour delle proprietà di persona erano limitati.
Conservazione ambientale: i conservazionisti possono utilizzare una foto dell’ortomosaico per individuare gli animali in via di estinzione in un determinato parametro del terreno o catturare il cambiamento nel tempo.

Lascia un commento