Nuovi strumenti di sviluppo per Windows e servizi di bordo IoT di Azure abilitano l’AI in tempo reale e l’apprendimento automatico per i droni.

DJI, leader mondiale nel settore dei droni civili e della tecnologia di imaging aerea e Microsoft Corp. hanno annunciato una partnership strategica per portare funzionalità avanzate di IA e Machine Learning ai droni DJI, aiutando le aziende a sfruttare la potenza della tecnologia dei droni commerciali e del cloud computing.

Attraverso questa partnership, DJI sta rilasciando un kit di sviluppo software (SDK) per Windows che estende la potenza della tecnologia dei droni commerciali alla più grande comunità di sviluppatori aziendali del mondo. Usando applicazioni scritte per PC Windows 10, i droni DJI possono essere personalizzati e controllati per un’ampia varietà di usi industriali, con controllo completo del volo e capacità di trasferimento dati in tempo reale, rendendo la tecnologia drone accessibile ai clienti Windows 10 che raggiungono quasi i 700 milioni a livello globale.

DJI ha inoltre scelto Microsoft Azure come partner di cloud computing preferito, sfruttando le funzionalità di intelligenza artificiale e di apprendimento automatico leader del settore di Azure per trasformare grandi quantità di immagini aeree e dati video in informazioni fruibili da migliaia di aziende in tutto il mondo.

“Dato che il computing diventa onnipresente, il vantaggio intelligente sta emergendo come la prossima frontiera tecnologica”, ha affermato Scott Guthrie, vicepresidente esecutivo di Cloud and Enterprise Group, Microsoft. “DJI è il leader nella tecnologia dei droni commerciali e Microsoft Azure è il cloud preferito per le attività commerciali. Insieme, stiamo portando ineguagliabile cloud intelligente e funzionalità di IoT di Azure ai dispositivi all’avanguardia, creando il potenziale per cambiare il gioco per molteplici industrie che abbracciano agricoltura, sicurezza pubblica, costruzioni e altro ancora. “

Il nuovo SDK per Windows di DJI consente agli sviluppatori di creare applicazioni native Windows che possono controllare a distanza i droni DJI, inclusi il volo autonomo e lo streaming di dati in tempo reale. L’SDK consentirà inoltre alla comunità di sviluppatori di Windows di integrare e controllare equipaggiamenti drone di terze parti come sensori multispettrali, componenti robotici come attuatori personalizzati e altro, aumentando esponenzialmente i modi in cui i droni possono essere utilizzati nell’azienda.

“DJI è entusiasta di formare questa partnership unica con Microsoft per portare la potenza delle piattaforme aeree DJI all’ecosistema degli sviluppatori Microsoft”, ha dichiarato Roger Luo, presidente di DJI. “Usando il nostro nuovo SDK, gli sviluppatori di Windows saranno presto in grado di impiegare droni, IA e tecnologie di apprendimento automatico per creare robot volanti intelligenti che faranno risparmiare tempo e denaro alle aziende e aiuteranno a rendere la tecnologia dei droni un pilastro nei cantieri”.

Oltre all’SDK per Windows, Microsoft e DJI stanno collaborando allo sviluppo di soluzioni di droni commerciali utilizzando le tecnologie Azure IoT Edge e AI per i clienti in segmenti verticali chiave quali agricoltura, edilizia e sicurezza pubblica. Gli sviluppatori di Windows saranno in grado di utilizzare i droni DJI insieme al vasto set di strumenti cloud e IoT di Azure per creare soluzioni AI addestrate nel cloud e distribuite ai droni sul campo in tempo reale, consentendo alle aziende di sfruttare rapidamente le conoscenze in un singolo sito e applicarli rapidamente attraverso l’organizzazione.

DJI e Microsoft stanno già collaborando per far progredire la tecnologia per l’agricoltura di precisione con la soluzione FarmBeats di Microsoft, che aggrega e analizza i dati dai sensori aerei e terrestri utilizzando i modelli di intelligenza artificiale in esecuzione su Azure IoT Edge. Con i droni DJI, la soluzione Microsoft FarmBeats può sfruttare i sensori avanzati per rilevare il calore, la luce, l’umidità e altro ancora per fornire informazioni visive uniche su colture, animali e suolo della fattoria. Microsoft FarmBeats integra il software PC Station Ground Pro di DJI e l’algoritmo di mappatura per creare heatmap in tempo reale su Azure IoT Edge, che consentono agli agricoltori di identificare rapidamente lo stress del raccolto e le malattie, l’infestazione o altri problemi che potrebbero ridurre la resa.

Con questa partnership, DJI avrà accesso al programma Azure IP Advantage, che fornisce protezione del settore per i rischi di proprietà intellettuale nel cloud. Per Microsoft, la partnership è un esempio dell’importante ruolo svolto dall’IP nell’assicurare un ecosistema tecnologico sano e vibrante e si basa su partnership esistenti in settori emergenti quali auto connesse e dispositivi indossabili personali.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento