Le 7 principali caratteristiche del DJI P1

dji_zenmuse_p1

Quello che devi sapere sul payload di fotogrammetria full frame di punta di DJI

Quando si tratta di creare mappe 3D accurate o modelli di ambienti di vita reale, la fotogrammetria è la tecnologia di riferimento per topografi, mappatori, professionisti GIS e manager AEC in tutto il mondo. La fotogrammetria è la scienza della raccolta di dati e misurazioni da foto 2D che sono state acquisite da diversi punti di vista, spesso tramite rilevamento con droni. Queste foto vengono quindi post-elaborate utilizzando il software di fotogrammetria dei droni per creare mappe 2D ad alta risoluzione e ricostruzioni 3D. Da questi meticolosi modelli, è possibile misurare distanze, superfici e volumi di oggetti fisici.

mappa 2D

Ottenere le misurazioni più precise è un obiettivo innato per chiunque investe nel rilevamento con droni. E questo obiettivo non può essere raggiunto se si scende a compromessi sui sensori di rilevamento.

Lo Zenmuse P1, il nuovo carico utile di DJI per un drone di rilevamento, è progettato per raggiungere l’eccellenza fotogrammetrica. Il più potente payload della fotocamera DJI Enterprise mai realizzato, il P1 promette un livello senza precedenti di accuratezza, prestazioni e raccolta dati ad alta precisione.

Ecco le 7 principali caratteristiche che rendono il P1 il nuovo punto di riferimento nel rilevamento aereo:

Migliore risoluzione per una migliore precisione

Il P1 integra un sensore full frame da 45 megapixel ad alta sensibilità a basso rumore e obiettivi intercambiabili a fuoco fisso 24/35/50 mm.

P1 sensore

Non solo questa migliore risoluzione si traduce in una migliore precisione e, alla fine, in modelli 3D più precisi, ma il versatile carico utile P1 offre anche un maggiore grado di flessibilità per soddisfare i requisiti del progetto o del cliente. Inoltre, come la maggior parte delle altre fotocamere di rilevamento DJI, la P1 utilizza un otturatore meccanico globale (ottenuto con un otturatore a battente centrale) per annullare la distorsione dell’otturatore, consentendo alla fotocamera di gestire velocità dell’otturatore fino a 1/2000-esimo di secondo.

P1 otturatore

Qualità dei dati superiore per informazioni strategiche superiori

Non tutti i cantieri sono creati uguali. In ambienti rischiosi come discariche o luoghi di costruzione ad alta quota, la marcatura e la registrazione dei punti di controllo a terra (GCP) potrebbero non essere sempre fattibili. E così, il P1 si basa su flussi di lavoro di elaborazione cinematica in tempo reale (RTK) per fornire una precisione invidiabile fino a 3 cm in orizzontale e 5 cm in verticale, anche senza GCP. In questo modo, puoi comunque soddisfare la precisione al centimetro necessaria per i tuoi risultati finali e ricavarne informazioni utili.

Gimbal robusto per una robusta versatilità

Il P1 è dotato di un gimbal stabilizzato a 3 assi per compensare qualsiasi movimento rotatorio involontario del tuo drone (inclinazione, rollio e panoramica). Il sensore può fornire immagini fluide e chiare per consentire un’accurata raccolta di dati georeferenziati con un drone di rilevamento. In quanto tale, il rischio di lacune nei dati diventa trascurabile e non devi più preoccuparti dei costi associati al nuovo volo.

P1 gimbal

Straordinaria efficienza per missioni straordinarie

Con Zenmuse P1, puoi scattare una foto ogni 0,7 secondi durante il volo. Nelle nostre prove, un M300 RTK equipaggiato con il P1 poteva rilevare 3 km quadrati in un unico volo con un GSD di 3 cm. E con una percentuale di sovrapposizione frontale del 75% e una sovrapposizione laterale del 55%, il drone è stato in grado di raggiungere una precisione orizzontale di 3 cm e una precisione verticale di 5 cm. Questa straordinaria efficienza ti consentirà di ottenere molto di più in molto meno tempo.

P1 mappa

Smart Oblique Capture per operazioni intelligenti

Inoltre, la nuova funzione Smart Oblique Capture ti aiuta a ottenere di più in meno tempo (e con meno sforzo). In questa modalità, il gimbal del P1 ruota e cattura cinque immagini diverse da cinque diverse angolazioni mentre vola lungo il suo percorso di volo predeterminato.

I parametri di volo scelti dicono automaticamente al P1 di evitare di catturare immagini non necessarie (come quelle alla periferia dell’area di mappatura) e di scattare solo quelle foto che sono essenziali per la ricostruzione della regione di interesse.

Che impatto ha sull’efficienza del drone di rilevamento? Poiché trascorri meno tempo a catturare foto non necessarie, puoi facilmente coprire 7,5 km quadrati in una singola giornata lavorativa (a un GSD di 3 cm). E dopo aver raccolto i tuoi dati, hai bisogno di meno tempo e potenza per elaborarli in risultati utilizzabili.

Smart Oblique Capture

Il nuovissimo TimeSync 2.0 per una coordinazione potente

La tecnologia TimeSync di DJI consente a un drone di rilevamento di coordinare la telecamera, il controller di volo, il modulo RTK e il gimbal per accertarsi che le informazioni di posizionamento più accurate siano contrassegnate su ciascuna immagine. Mentre il Phantom 4 RTK può offrire una precisione a livello di millisecondi, TimeSync 2.0 prende le cose su un altro livello per fornire la sincronizzazione al microsecondo. E non dimentichiamo che TimeSync regola i dati geospaziali al centro della fotocamera e li registra in formato EXIF ​​e XMP per mantenere l’accuratezza dei dati durante la post-elaborazione.

P1 TimeSync

Perfetta integrazione con Terra per una post-elaborazione senza interruzioni

Il miglior software di post-elaborazione per i dati acquisiti dai prodotti di rilevamento dei droni di DJI, come M300 RTK e P1, è il software ufficiale di DJI: DJI Terra.

DJI Terra è un software di rilevamento per droni all-in-one ricco di tutte le risorse necessarie per pianificare, visualizzare, elaborare e analizzare i dati aerei. Poiché questa soluzione di fotogrammetria con droni intuitiva e facile da usare si sincronizza senza sforzo con il drone topografico di DJI e il carico utile della fotocamera, puoi aspettarti i modelli e le misurazioni 3D più dettagliati e accurati da Terra.

Va anche notato che DJI Terra ha ottimizzato le sue velocità di elaborazione in modo esponenziale dal suo lancio ed è ora più efficiente che mai. Consente ai topografi di lavorare su missioni di mappatura in tempo reale e viene fornito con funzioni di automazione pulite come “Regione di interesse” che consentono di eseguire la ricostruzione dell’immagine su una specifica regione di destinazione.

Colmare le lacune nelle offerte di fotocamere per fotogrammetria

La soluzione P1 è fondamentale per la visione di DJI di creare un ecosistema integrato di prodotti, ottimizzare i droni per la raccolta di dati geospaziali e spostarsi verso voli guidati dall’intento.

Questo carico utile con fotocamera all’avanguardia consentirà ai professionisti della fotogrammetria di condurre missioni complesse in modo più rapido ed efficiente e consentirà loro di acquisire le immagini ad altissima risoluzione necessarie per creare ortomosaici 2D dettagliati e ricostruzioni 3D per indagini geologiche, ingegneria idraulica, conservazione storica, e altro ancora. Nel frattempo, la compatibilità indolore del P1 con il software DJI Terra consentirà ai team di eseguire rapidamente il rendering e la visualizzazione dei dati in tempo reale e, in definitiva, di ridurre i tempi di post-elaborazione.

Questo elemento è stato inserito in Blog e taggato .

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se disabiliti i cookie alcune funzionalità non saranno disponibili.