Trasformare le indagini sugli incidenti con i droni

investigazione_incidenti_con_droni

Mentre l’industria dei droni continua a crescere, le agenzie di pubblica sicurezza stanno ottenendo benefici salvavita dall’innovativa tecnologia UAV.

Siamo ancora piuttosto lontani da un futuro RoboCop, ma questo non ha impedito alla polizia di sollecitare l’aiuto di robot sul lavoro. Bene, il genere volante comunque. Secondo un rapporto del Freedonia Group del 2017, le spese per i droni da parte delle regioni e municipi raggiungeranno gli 80 milioni di dollari entro il 2025, soprattutto per le operazioni di polizia, antincendio e di soccorso. L’uso di droni da parte dei servizi di emergenza è già aumentato dell’82% quest’anno.

Per le operazioni di polizia, i droni aiutano gli agenti a catturare i cattivi, a salvare le vittime dei disastri e a ricostruire gli incidenti stradali. Infatti, agenzie come il National Transportation Safety Board (NTSB) ora riconoscono il valore che i software di mappatura con droni rappresentano per le indagini sugli incidenti.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei benefici che i droni offrono alle operazioni di sicurezza pubblica.

I dipartimenti di polizia negli Stati Uniti stanno ora utilizzando i droni per indagare sulle scene degli incidenti.

Raccolta dati più veloce con i droni

Insieme ai droni più recenti, gli agenti utilizzano il software di mappatura di DroneDeploy per indagare sugli incidenti senza sprecare tempo o risorse impiegando elicotteri con equipaggio. In molti casi, una scansione di incidenti stradali impiega meno di 10 minuti con un drone.

Recentemente, il dipartimento di polizia di Hartselle in Alabama ha dimostrato l’efficacia di DroneDeploy accoppiato con un DJI Mavic Pro.

A seguito di un grave incidente stradale, un ufficiale certificato dalla FAA ha utilizzato il drone, con software sviluppato da DroneDeploy, per fotografare quasi 3 ettari della scena. Gli investigatori sono stati in grado di pilotare, catturare e taggare geograficamente ogni immagine e preservare l’intera scena in 3D, fornendo una visione più approfondita della causa dell’incidente e dei fattori circostanti.

La parte migliore? Ha richiesto solo una frazione del tempo che avrebbe richiesto a un gruppo di ufficiali. “Siamo riusciti a documentare l’intera scena in poco meno di 7 minuti di volo”, ha affermato il sergente Kelly Roberts del dipartimento di polizia di Hartselle. Il sergente Roberts fa parte di un gruppo di lavoro dell’UAS composto da polizia, vigili del fuoco e altri primi soccorritori negli Stati Uniti sudorientali che lavorano per integrare i droni nel settore della sicurezza pubblica.

“Riteniamo che i droni possano aiutare i primi soccorritori ad agire in modo più efficace sulla scena catturando informazioni aeree durante disastri naturali e incidenti.” – Sergeant Kelly Roberts del Dipartimento di Polizia di Hartselle

Aumentare la sicurezza degli agenti sul campo

La stessa tecnologia dei droni che tiene a bada le indagini sugli incidenti mantiene anche gli agenti al sicuro. Una volta completata la scansione aerea, gli investigatori possono esaminare i dati dal loro ufficio, riducendo il tempo necessario per fermare il traffico, che a sua volta crea un’esperienza più sicura per i conducenti e gli agenti. Il sergente Roberts dice che questo è un grande vantaggio per la sicurezza pubblica perché ogni volta che il traffico viene interrotto, le probabilità che si verifichi un altro incidente sono alte.

 

Inoltre, gli agenti eliminano la necessità di spostarsi avanti e indietro su strade pericolose per raccogliere più dati, ad esempio segnaletica orizzontale. Un volo può fornire tutti i dati necessari per concludere un’indagine.

dji_mavic_pro_ripresa_incidente
Una foto aerea raccolta sulla scena con DroneDeploy e DJI Mavic Pro.

Ottieni una visione a volo d’uccello della scena

Poiché i voli con drone coprono un’intera scena in una sola volta, i dati vengono raramente persi come potrebbe invece verificarsi in una tipica indagine “walk-around”. “Avere una prospettiva aerea fa una grande differenza”, ha affermato il sergente Roberts.

Inoltre, gli utenti possono generare mappe in tempo reale su dispositivi iOS mentre il drone vola con Live Map, il tutto senza una connessione Internet. DroneDeploy elimina la necessità di caricare ed elaborare immagini dei droni, consentendo agli utenti un accesso più rapido ai dati, con il risultato di prendere decisioni più rapide sul campo.

Ricostruzione di immagini e mappe di markup

Una volta che le immagini vengono catturate dalla scena, vengono elaborate in mappe ad alta risoluzione e modelli 3D per ulteriori ispezioni.

Usando DroneDeploy, puoi quindi contrassegnare la scena con note, misurazioni e annotazioni.

“La possibilità di effettuare misurazioni nel software è un grande vantaggio”, ha affermato il sergente Roberts. “Genera risultati confrontabili con i metodi ufficiali esistenti.” E poiché DroneDeploy cattura l’intera scena in 3D, gli investigatori possono archiviare in modo permanente la ricostruzione digitale. È anche facile condividere mappe e modelli 3D con i collaboratori in ufficio perché DroneDeploy è basato su cloud.

Per ora, il sergente Roberts dice che il programma dei droni è solo un aiuto alla raccolta di materiale probatorio tradizionale dopo un incidente. Ma si aspetta che cambi la linea. “La speranza è che un giorno possiamo implementare un flusso di lavoro completo sugli UAS e sostituire i nostri metodi esistenti.”

Leave a Reply