DJI Government Edition: approvato dal Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti

dji_enterprise

Potresti aver visto alcune recenti buone notizie dal governo degli Stati Uniti sui droni professionali di DJI: Il Dipartimento degli Interni (DOI) ha pubblicato un rapporto, disponibile a questo link, su come i droni DJI possono aiutarli a portare a termine le loro missioni proteggendo i dati che generano.

Siamo entusiasti di vedere il rapporto convalidare come i prodotti DJI possono soddisfare le esigenze di dati rigorosi di clienti di alta sicurezza come agenzie governative e operatori di infrastrutture critiche. Questo è importante, perché DOI ha trovato che i droni DJI sono molto meglio di quelli di altre compagnie per le loro missioni. DOI ha detto che i droni non-DJI erano o “10 volte meno capaci per lo stesso prezzo, o fino a 10 volte più costosi rispetto alle piattaforme aeree DJI altrettanto capaci”.

Il rapporto DOI è un documento molto dettagliato e tecnico. Esortiamo tutti i membri della community DJI a leggerlo, ma abbiamo anche preparato questo sommario per aiutare a comprendere il report e rispondere ad alcune domande comuni su di esso.

Cosa dice il rapporto?

DOI ha raccomandato DJI Matrice 600 Pro e Mavic Pro, utilizzando firmware e software speciali per DJI Government Edition, “essere autorizzati per la flotta interna e l’uso del contratto in conformità con le pratiche aggiuntive di riduzione del rischio sviluppate da OAS.”

Dopo un’attenta valutazione delle esigenze del DOI, di altri prodotti sul mercato e delle protezioni per la sicurezza dei dati incluse in DJI Government Edition, il rapporto ha anche concluso che il mercato dei droni non offre prodotti alternativi “competitivi nel prezzo, nelle missioni obbligatorie e nelle prestazioni di sicurezza, e la necessaria scalabilità dei due UAS testati.”

Cos’è il DJI Government Edition?

DJI Government Edition è la soluzione ad alta sicurezza di DJI per i programmi dei droni governativi, sviluppata in collaborazione con il DOI in quanto ha testato e valutato il sistema. Include il firmware DJI Government Edition, il software DJI Government Edition Assistant 2 e dispositivi mobili con DJI Government Edition Pilot App per Android e DJI Government Edition GS PRO per iOS.

Durante più di un anno di test, DOI ha fornito a DJI un prezioso feedback che ha utilizzato per modificare il suo firmware fino a renderlo stabile e scalabile per soddisfare le esigenze del Dipartimento. Inoltre, altri laboratori federali come il Kennedy Space Center della NASA hanno condotto test di sicurezza informatica, concludendo che non c’era “alcuna indicazione che i dati fossero trasmessi al di fuori del sistema e che stavano funzionando come promesso da DJI”.

Perché DOI ha testato DJI Government Edition?

Il DOI doveva garantire che i registri di volo, le foto e i video creati dai suoi droni non lascino mai il controllo dei loro operatori governativi. La maggior parte dei droni di consumo disponibili può connettersi a Internet, che il report identifica come “noti rischi per la sicurezza” perché un utente può utilizzare tale connessione per esportare i dati per errore o in violazione delle politiche di gestione dei dati di un’organizzazione. Per risolvere questo problema, la Government Edition di DJI offre una modalità dati locali sempre attiva che impedisce completamente all’app DJI Pilot di connettersi a Internet, eliminando il rischio di trasferimento dei dati inerente a qualsiasi dispositivo connesso.

dji matrice 600 pro e DJI Mavic Pro

In un test a tre fasi, il DOI ha testato 20 unità di M600P su 1.133 voli per un totale di 298 ore e 41 unità di Mavic Pro su 1.112 voli per un totale di 240 ore. Questi test sono stati esaurienti, in quanto sono stati eseguiti durante le missioni DOI effettive. Un test in Oregon ha equipaggiato un M600P con un sistema di erogazione di sfere ignifughe per creare un’ustione controllata per prevenire la diffusione di un incendio boschivo e condurre con successo le prime missioni di burnout notturne su un incendio. In un’altra missione alle Hawaii, i piloti sono stati in grado di localizzare e dirigere un individuo fuori dal pericolo quando circondato da un flusso di lava fuso, salvando la vita della persona.

Perché il DOI ha preparato questo rapporto?

Con tali comprovati vantaggi, la tecnologia dei droni è una risorsa preziosa per il DOI, ma come altre tecnologie nel suo arsenale, i droni e i sistemi di droni devono soddisfare rigorose aspettative in termini di prestazioni e sicurezza. I droni non lo fanno facilmente in altre categorie tecnologiche e ci sono pochi standard governativi per la sicurezza dei dati dei droni.

Il rapporto DOI funge da prima valutazione su larga scala, pubblicamente rilasciata, del valore, della funzione e della sicurezza dei droni DJI nell’ambiente DJI Government Edition. Man mano che i droni diventano sempre più popolari per uso sia civile che governativo, il ruolo di DOI come grande operatore di flotta le ha offerto una prospettiva unica per gettare le basi per altre agenzie governative per affrontare i problemi di sicurezza.

Che cosa ha a che fare DOI con i droni?

Nell’ambito della sua responsabilità di gestire e proteggere la terra e le risorse naturali degli Stati Uniti, nel 1973 DOI ha creato l’Office of Aviation Services per “aumentare gli standard di sicurezza, aumentare l’efficienza e promuovere l’attività economica delle attività aeronautiche nel Dipartimento degli Interni. “

Con 500 milioni di acri di terra da sorvegliare, il DOI dipende pesantemente dagli aerei. Con l’emergere della tecnologia dei droni, l’OAS ha scoperto che le missioni aeree possono essere eseguite più frequentemente, in modo più efficiente e più sicuro rispetto agli aerei tradizionali. OAS ha ufficialmente integrato i sistemi aerei senza equipaggio nel 2010 per missioni che includono incendi, fauna selvatica, idrologia, indagini geologiche e geofisiche e attività vulcaniche.

rapporto 2018

Cosa significa questo per DJI?

Dopo aver superato test rigorosi ed estesi e con un feedback regolare da parte di DOI in tutto il mondo, DJI è stato in grado di creare e offrire una soluzione di drone affidabile per le loro operazioni drone critiche.

Oltre a raccomandare Mavic Pro e M600 Government Edition per l’uso ufficiale dell’OAS, i risultati delineati nel rapporto DOI mostrano che le accuse fatte contro DJI e le preoccupazioni politiche riguardanti il ​​suo paese d’origine non erano basate sulla verità.

DJI impiega direttamente più di 150 persone negli Stati Uniti, dimostrando il loro impegno nello sviluppo della tecnologia dei droni in questa regione. Il rapporto DOI, insieme a DJI che abbraccia le raccomandazioni sulla sicurezza informatica del Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, la continua missione di fornire agli utenti professionali di droni i migliori strumenti possibili e il ruolo centrale nell’intero settore dei droni statunitensi, mostra perché DJI rimane concentrato nel rendere incredibili benefici della tecnologia dei droni a disposizione di tutti.

Che cosa significa questo per te?

Il rapporto DOI continua l’impegno di DJI per la protezione dei dati dei clienti. Tutti i droni DJI, dal più piccolo al più grande, offrono ai clienti il pieno controllo su come, se e dove condividere i loro dati. DJI non accede ai registri dei voli, alle foto o ai video dei clienti a meno che non decidano deliberatamente di condividerli.

DJI Government Edition fornisce un ambiente software e firmware più rigoroso per i clienti con esigenze di sicurezza sensibili e dimostra la serietà con cui DJI considera i dati di tutti i suoi clienti. Che si tratti di operazioni governative delicate o di divertimento in cortile, DJI offre ai clienti il controllo dei propri dati.

Leave a Reply