Con la maturazione dell’industria dei droni, ci stiamo rapidamente spostando verso un’era di automazione. Ma che aspetto ha in pratica?

L’adozione dei droni è alle stelle. Gli UAV sono entrati nei flussi di lavoro giornalieri nelle più grandi industrie del mondo. Dato che costruttori, coltivatori, ingegneri e minatori eseguono le loro operazioni con i droni, la quantità di dati raccolti sui droni continuerà a crescere.

Quindi, come si adeguerà la tecnologia dei droni per gestire l’afflusso di dati generati da milioni di droni negli anni a venire? E come DroneDeploy aiuterà le aziende a digerire ogni giorno enormi quantità di informazioni aeree raccolte sui cantieri di lavoro?

La risposta è l’automazione.

Una nuova era dell’automazione sta arrivando

L’industria dei droni commerciali è al culmine di una nuova era dell’automazione. Mentre il volo automatizzato con drone non è una novità, misurare e analizzare i dati aerei è ancora un processo manuale. Con la crescita del nostro settore e le grandi aziende che per loro operazioni utilizzeranno i droni, l’automazione sarà necessaria per garantire risultati coerenti e accurati. L’unico modo in cui dieci persone diverse su dieci diversi cantieri saranno in grado di generare dati coerenti è attraverso il volo automatizzato, la misurazione e il reporting.

L’industria sta maturando. Attualmente stiamo vedendo le grandi aziende scalare le operazioni e distribuire flotte di droni a livello nazionale e internazionale.

DroneDeploy è stato qui sin dall’inizio, e ha visto un’evoluzione nel modo in cui le aziende adottano i droni. Ciò che iniziò come programmi pilota e con droni a noleggio, si è rapidamente trasferito internamente mentre le aziende si rendevano conto del valore dei droni. Al momento stiamo vedendo gli early adopters iniziare a scalare i loro programmi a livello nazionale e internazionale. E hanno bisogno di soluzioni software più avanzate per stare al passo con la loro crescita.

Cosa ci vuole per scalare le operazioni con drone?

Il modo in cui lo vediamo, le operazioni di ridimensionamento si riducono a tre cose:

Flussi di lavoro ripetibili

Affinché qualsiasi azienda possa sviluppare un programma di droni, deve essere in grado di produrre un flusso di lavoro ripetibile che sia facile per i lavoratori integrarsi nelle loro operazioni quotidiane. Se un flusso di lavoro non può non essere facilmente replicato, è più difficile da addestrare. E sicuramente non si può scalare.

Hardware e software affidabili

Qualsiasi soluzione scalabile deve essere affidabile. Le aziende hanno bisogno di soluzioni di cui possano fidarsi ogni volta per lavorare e fornire le informazioni su cui fanno affidamento per prendere decisioni aziendali più intelligenti. Ecco perché l’affidabilità è un tenant di qualsiasi tecnologia ampiamente adottata. I droni non sono diversi.

Risultati coerenti

La coerenza è necessaria se un’azienda deve implementare una soluzione di droni su larga scala. E sfortunatamente, le misurazioni e le analisi manuali non sono solo lunghe, ma anche soggette a errori. Le macchine possono aiutare. Per questo motivo l’automazione si baserà su algoritmi e deep learning per generare sempre risultati coerenti e accurati. Si sta già mettendo in pratica con Roof Reports, per l’analisi dei tetti.

L’apprendimento automatico, la visione artificiale e l’intelligenza artificiale guidano la strada

La chiave per il ridimensionamento è l’automazione. Ma come automatizzi l’analisi dei dati aerei? È qui che entra in gioco l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale. Possiamo insegnare alle macchine a rilevare modelli e oggetti, effettuare misurazioni accurate e trasformare grandi serie di dati in rapporti digeribili.

Si è parlato molto di queste tecnologie nel settore dei droni commerciali, con poca azione. Perché? Bene, come nuovo settore è ancora agli inizi. E per fornire soluzioni AI assistite al vero per automatizzare i flussi di lavoro hai bisogno di dati, in gran parte. Ecco perché DroneDeploy è pronta a fornire le migliori soluzioni del settore. E’ stato creato il set di dati sui droni più grande al mondo, composto da oltre 30 milioni di acri di dati raccolti in 180 paesi in 400.000 cantieri.

Ora si stanno mettendo questi dati al lavoro per costruire soluzioni di machine learning leader del settore per risolvere le sfide del mondo reale che le aziende affrontano mentre mettono i droni al lavoro ogni giorno.

Guardando avanti: cosa c’è in vista per i clienti di DroneDeploy

Il team ha lavorato duramente nell’ultimo anno costruendo un motore di fotogrammetria proprietario per risolvere i problemi più difficili delle industrie. Il lavoro sta già dando i suoi frutti. Sono stati ridotti i tempi di elaborazione e ora è stato realizzato oltre il 99% delle mappe elaborate sulla piattaforma DroneDeploy, anche in ambienti difficili come campi coltivati ​​a fine stagione o aree urbane densamente popolate. Ma questo è solo l’inizio.

Ora sta iniziando il processo di apprendimento automatico e alcune nuove uscite interessanti sono all’orizzonte. Ecco alcuni dei modi in cui si stanno semplificando i flussi di lavoro per rendere le informazioni del drone più accessibili e aprendo le porte alla vera automazione.

Analisi in tempo reale e processo decisionale

All’inizio di quest’anno è stato pubblicato Live Map. Nonostante sia stato lanciato solo 3 mesi fa, più del 10% di tutte le mappe realizzate sono mappe live in tempo reale. Sulla scia di questo potente nuovo strumento di mappatura in tempo reale, si sono semplicemente ampliate le sue funzionalità con Thermal Live Map. Il futuro del settore è in tempo reale. Non c’è motivo per cui dovresti aspettare i risultati delle operazioni aeree. Andando avanti, continueranno a migliorare le funzionalità di Live Map.

droni_in_tempo_reale

Thermal Live Map utilizza gli ultimi progressi nel calcolo a bordo per generare mappe di droni termici localmente su dispositivi iOS mentre un drone DJI vola.

Apprendimento automatico e software basato su AI

Come detto prima, l’automazione è la chiave per le operazioni di ridimensionamento. Quindi si stanno costruendo strumenti per automatizzare i flussi di lavoro, iniziando in tre aree principali: Volo, Precisione, Misurazioni e Calcolo.

automatizzazione_droni

Utilizzando l’enorme database di dati raccolti dai droni, si sta insegnando alle macchine a identificare e misurare automaticamente gli oggetti. Presto, misurare le quantità di scorte sarà semplice come fare clic su un pulsante.

Nei prossimi mesi, saranno rilasciati flussi di lavoro completamente autonomi per misurare edifici e scorte, rilevando oggetti e strutture e migliorando la pianificazione del volo per raccogliere dati di alta qualità con la semplice pressione di un pulsante.

droni_professionali_automatizzati

Operazioni completamente autonome

Mentre non si è ancora arrivati, ci stiamo trasferendo in un mondo in cui i droni funzioneranno interamente da soli. Quando i regolamenti raggiungono la tecnologia e l’industria è pronta ad accogliere droni veramente autonomi senza l’intervento umano, saremo pronti a soddisfare la domanda.

Siamo entusiasti del futuro del nostro settore e delle sfide che stiamo andando a risolvere per i nostri clienti. E speriamo che lo sia anche tu. È difficile credere che stiamo solo iniziando a vedere cosa è possibile realizzare con la tecnologia del drone. Proprio come i robot volanti che tutti conosciamo e amiamo, c’è solo una direzione che possiamo percorrere da qui: verso l’alto.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.

Lascia un commento